martedì 29 ottobre 2019

Recensione - "Per chi è la notte" di Aldo Simeone

Ben ritrovati carissimi lettori! Che bello ritornare da voi! 

Oggi vi parlo di una storia delicata e malinconica tratta dalla penna esordiente di Aldo Simeone. Due bambini, un'amicizia dai tratti ingenui e lo sfondo inquietante della guerra. 
Buona lettura!


Risultati immagini per per chi è la notte  libro immagine

PER CHI E' LA NOTTE


di ALDO SIMEONE

Editore: Fazi

Collana: Le Strade
Pagine:280
Prezzo: 16,00 euro
In libreria dal 5 settembre 2019
Sinossi: qui


"Tu mi dici un segreto e io ti dico un segreto a te, e così siamo amici, perché siamo legati allo stesso obbligo di silenzio"

Due amici, un paesino tra le montagne, storie legate al passato pregne di superstizione e un'amicizia che va oltre il buio del bosco..."Per chi è la notte"... gridato forte tra gli alberi lacera il silenzio assordante della notte spazzando via le immagini delle storie raccontate dalla nonna.
Francesco, per gli amici Pacifico è un ragazzino di undici anni. Vive con la madre e la nonna, il papà è un disertore e di lui non si sa nulla, un mistero che incuriosisce sempre più il giovane ragazzo che affronta i giorni con la speranza di rivederlo. Siamo nel 1943 sui monti della Carfagnara, l'arrivo dei nazisti segna anche Bosconero e i suoi abitanti.
Francesco è un bimbo curioso attratto dal buio dei boschi ma sa che una volta calata la luce del sole è vietato varcare quel confine. Antiche leggende sussurrate tra gli abitanti ipotizzano la presenza di creature inquietanti che si aggirano tra i boschi con dei ceri in mano: sono gli Streghi, così chiamati in paese.  

"Per questo Tommaso aveva capito che in ogni paura c'è sempre un po' di speranza e che per vincere l'una devi per forza sacrificare l'altra"

Sarà l'incontro con un ragazzino della sua stessa età, dagli occhi verdi e i capelli rossi arrivato da poco in paese a convincerlo ad affrontare le paure più recondite. Un'amicizia sincera lega i due e le paure sfumano in speranza perché in due è tutto più bello, tutto è più semplice, tutto è più magico.
Per chi è la notte è un romanzo d'esordio tenero, coraggioso e di forte impatto. L'occupazione nazista imperversa ma non frena i due ragazzi che a vicenda si sostengono e vanno oltre. Una storia nella Storia ma soprattutto di coraggio e il lettore lo percepisce attraverso gli occhi ingenui di due ragazzini spaventati dal futuro, titubanti del presente e terrorizzati dalle leggende. 
Mi è piaciuto! Ho apprezzato l'idea di far narrare il tutto ad un protagonista giovane, Francesco ci farà compagnia dalla prima all'ultima pagina relegando agli altri protagonisti un ruolo marginale ma ben delineato. Un romanzo di formazione e di crescita che potrebbe essere da stimolo alle nuove generazioni. 
Mi sono avvicinata a questa storia con un po' ti titubanza anche se la sinossi mi diceva che dovevo dargli una possibilità, e sono contenta di averci visto bene perché per me "Per chi è la notte" è stato un bel viaggio che mi ha portato a vedere le cose con la mente di un ragazzino... perché talvolta le paure dei piccoli sono anche le paure dei grandi.


"Amare non è trovare protezione negli affetti, ama accettare il rischio"

7 commenti:

  1. Ho anch'io letto e amato questo libro. Mi è piaciuto l'intreccio tra la visione della guerra da parte degli adulti e la visione più edulcorata dei ragazzini. La paura usata per proteggere ma anche per affrontare le difficoltà e poter scegliere. La vita è sempre un susseguirsi di scelte e dobbiamo avere il coraggio di farle :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Ciao Rosa, tutto bene? Passo per farti un saluto, con la speranza di rileggerti presto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo periodo ho veramente poco tempo per leggere...una breve pausa per ritornare più carichi di prima! Un bacio

      Elimina
  5. Ciao Rosa ♥ Ho visto che hai risposto sul blog di Ariel e allora ho pensato di passare a farti un saluto anche io perché ora ho la conferma che qualche volta passi ancora nel tuo angolino :)
    Io sono ritornata da poco nella blogsfera e, così come non aver ritrovato te, non ho trovato molti altri. Un po' mi spiace ma capisco che è difficile essere costanti perchè io sono la prima a non essere riuscita ad esserlo.
    La cosa che volevo scriverti però è che sono felicissima che tu abbia avuto la possibilità di ricominciare a studiare e inseguire i tuoi sogni ♥ Forza e coraggio, che in questo periodo servono tanto! Spero di sentire tue nuove presto!

    RispondiElimina