martedì 6 novembre 2018

Quattro chiacchiere e un po' di me...vita da blogger!

Ben ritrovati cari lettori! Oggi ho voglia di parlarvi un po' di me e lo faccio raccontandovi la mia ultima esperienza nelle vesti di bookblogger. Nei post precedenti ho giustificato la mia poca assiduità nel blog a causa di un progetto "libroso" che stavo organizzando e poiché io sono una tipa abbastanza precisa mi ci sono dedicata completamente trascurando in parte le mie letture.

Con l'iniziativa "libriamoci a scuola" ho avuto l'onore e il piacere di essere invitata in ben due scuole, "l'Istituto comprensivo Vittorio Veneto" di Sorrento e "l'Istituto comprensivo Agostino Gemelli" di Sant'Agnello per parlare non solo di libri ma anche della mia figura come blogger e l'importanza della rete nella divulgazione della cultura. Sono stati due interventi molto interessanti e particolarmente apprezzati dai ragazzi. Ovviamente in comune accordo con le insegnanti abbiamo stilato una piccola lista di libri cercando di abbracciare vari generi letterari ponendo l'attenzione su alcune tematiche che vedono coinvolti proprio loro, i ragazzi e il loro mondo.
Quest'anno libriamoci a proposto tre filoni tematici alla quale ispirarsi: il primo rimanda allo sviluppo ed esercizio della libertà individuale che si affina e si sviluppa attraverso la lettura; il secondo è collegato all'anno europeo del patrimonio culturale 2018, il senso è quello di proporre letture a tema; il terzo, invece, è dedicato alla famosa opera scritta nel lontano 1818 da Mary Shelley "Frankenstein", romanzo dal forte impatto e dalle mille riflessioni.
Il mio intervento era rivolto a sviluppare i primi due punti ed inoltre proporre un romanzo classico che potesse essere un valido punto d'inizio per sviluppare e orientare la discussione su tematiche giovanili.


Ecco le mie proposte:
- "Fidanzati dell'inverno" di Cristelle Dabois per il genere fantasy;
- "Il dottor Jekyll e Mr. Hyde" di Stevenson per il genere classico;
-"L'universo di Margherita" di Simona Cerrato, perfetto dai 11 anni in su, una bellissima autobriografia arricchita da illustrazioni a tema sulla vita della nota astrofisica Margherita Hack;
- "Il coraggio di Artemisia" di Donatella Bindi Mondaini. La vita di una delle più grandi pittrici italiane raccontata ai ragazzi attraverso i suoi dipinti;
- "L'anno in cui imparai a raccontare storie" di Lauren Wolk consigliato da me per la tematica sensibile di cui è protagonista il romanzo e perfettamente adatto ad un pubblico giovane.

Ora provate a mescolare la curiosità dei ragazzi, la  loro spensieratezza, la genuinità nel porre le domande e la  loro voglia di scoprire, e ora immaginate me, emozionata ma al contempo carica nel trasmettere tutto il mio amore per la lettura e il gioco è fatto. Loro affascinati dalla figura della blogger e io ammaliata dai loro sorrisi. Un'esperienza unica che custodirò nel mio cuore.

Questo libricino che vedete nella foto accanto è una bellissima fiaba ambientata sul territorio della penisola sorrentina "Il verdetto delle sirene" di Annamaria Amoroso, edito da Franco Di Mauro Editore. Nei prossimi giorni ve ne parlerò nel dettaglio in un apposito post! Ho concluso il mio intervento omaggiando ai ragazzi alcune copie che l'autrice mi ha gentimente messo a disposizione e che colgo l'occasione di ringraziare. 
La mia settimana della lettura si conclude così, con una nuova esperienza da portare nel cuore, farne tesoro e magari replicare per il prossimo anno! Ora mi metto all'opera alla ricerca di nuove letture e nuove avventure da raccontare!
P.S. Lo sapete che "Dottor Jekyll e Mr. Hyde" è piaciuto tanto!!! Non è vero che hai ragazzi fa paura il genere "classico" bisogna saperlo proporlo e accattivarli attraverso la giusta chiave di lettura!



Le considerazini ora sono d'obblogo! Quattro anni fa mi affacciavo al mondo dei blog in punta dei piedi e mai avrei immaginato che un giorno la mia passione mi avrebbe portato non solo a conoscere persone meravigliose fuori e dentro la rete ma soprattutto a prendere parte a delle belle iniziative come questa. Mantenere un blog attivo necessita impegno e costanza e non vi nascondo qualche momento di sconforto ma poi il tutto viene ripagato perché sono sempre più convinta che la costanza, la dedizione e la "passione" ripagano sempre. In queste due mattine che ho trascorso in classe a tu per tu con i ragazzi ne ho avuto la conferma! Grazie Incanto dei Libri e grazie a voi amici lettori che mi seguite! Il vostro calore buca lo schermo e arriva fin qui!
Un abbraccio Rosa.





14 commenti:

  1. Complimenti Rosa, sono felicissima per te!!!

    RispondiElimina
  2. Complimenti Rosa, dev'essere stata un'esperienza davvero magnifica!

    RispondiElimina
  3. Che bell'iniziativa! Brava Rosa, immagino l'emozione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanta ma sono riuscita a controllarla bene, per fortuna! Baci

      Elimina
  4. Che meraviglia!❤ Anche io ho partecipato a Libriamoci nel mio paese: ho letto in due scuole e, come per te, è stata un'esperienza indimenticabile! *-* Spero di ripeterla l'anno prossimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stare a contatto con i bambini e i ragazzi insegna tanto, spero anch'io di ripeterla l'anno prossimo!

      Elimina
  5. complimenti Rosa e che bella esperienza! Che emozione

    RispondiElimina
  6. Tanti complimenti, le tue parole sono un'ottima motivazione per chi si cimenta nell'arte del blogger. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Caterina! Da fuori sembra tutto più semplice invece gestire un blog occorre tanta pazienza e organizzazione. Benvenuta!

      Elimina