lunedì 22 luglio 2019

Recensione - "I leoni di Sicilia" di Stefania Auci

Buon lunedì amici lettori! Iniziamo la settimana con la recensione di un romanzo strepitoso che vi consiglio con tutto il cuore di leggere, sono sicura che non ve ne pentirete!
Buona lettura!


Risultati immagini per i leoni di sicilia libro immagine

"I LEONI DI SICILIA" 


di STEFANIA AUCI


Editore: Casa Editrice Nord

Pagine: 430
Prezzo: 18,00 euro


Stefania Auci ha tessuto una trama potente dal punto di vista narrativo e coinvolgente sotto l'aspetto emotivo. Un romanzo di grande corposità in grado di rapire il lettore e trasportarlo al periodo della "Belle Epoque", senza annoiare e soprattutto non perdendo mai di vista il vero obiettivo narrativo, cioè raccontare le vicissitudini e l'ascesa al potere della famiglia Florio. "I leoni di Sicilia" è un grande romanzo, una storia nella storia, dove la situazione economica e sociale della Sicilia dell'800 si intreccia a quella della famiglia Florio. Uomini che hanno fatto della determinazione il loro punto di forza e dell'intraprendenza la loro fortuna. 

Siamo nel 1783 quando un brutto terremoto colpisce Bagnara Calabra, un piccolo paesino affacciato sullo stretto. Il capofamiglia Paolo Florio insieme al fratello Ignazio prendono una decisione; lasciare il paese e trasferirsi in Sicilia, un'isola per loro sconosciuta ma ricca di possibilità, una grande opportunità per voltare pagina e andare in cerca di "fortuna". Loro che vengono e verranno anche in futuro chiamati i "bagnaroti" nutrono un desiderio di rivalsa e rincorrono i loro ideali con tenacia, costanza e caparbietà.
Sbarcati a Palermo i fratelli Florio con tanti sacrifici aprono un'aromateria e il profumo delle spezie è inebriante; cannella, pepe, cumino, anice, zafferano, sommacco e tante altre sono per i Florio "oro" profumato. A Palermo sono molto temuti, e anche se la loro aromateria attira l'invidia di molti commercianti siciliani e non mancheranno le maldicenze, i Florio dimostreranno di avere grandi doti commerciali. Col passare del tempo gli affari iniziano ad andar bene e pian piano con il sudore e le fatiche danno onore al proprio nome. Il loro spiccato senso imprenditoriale gli consente di estendere il commercio anche in altri settori, non solo spezie ma acquistano anche una tonnara, saranno i primi a produrre e poi esportare il tonno sott'olio per poi produrre il famoso Marsala. Insomma i Florio si fanno notare nel commercio bravi nel  coltivare idee innovative destinati a confluire in ambiziosi progetti. Il periodo storico non regala nulla, ci troviamo nella Sicilia dell'800 sensibile alle rivolte popolari, prigioniera di una mentalità popolana in cui il ruolo delle donne per quanto possa sembrare marginale ed inutile in realtà è il pilastro della famiglia. Ecco, le donne, altre figure fondamentali in questo romanzo. Giuseppina, mamma di Vincenzo e Giulia moglie dello stesso sono figure all'apparenza di contorno ma che invece annullandosi nel loro ruolo rimangono a fianco dei propri uomini rinunciando a volte a tanto, anzi direi a tutto! Un grazie va anche a loro... 

In "I leoni di Sicilia" è ben evidente un gran lavoro di ricostruzione storica, frutto di anni di studio e di ricerca, che la stessa autrice ha confermato nell'epilogo. Stefania Auci con gran maestria ha ben ponderato fatti storici con la finzione creando un perfetto equilibrio che ha donato alla narrazione fluidità ed eleganza nell'esposizione dei fatti. Ogni personaggio è ben definito anche se alcuni compaiono per poi sparire così nel nulla come la sorella di Ignazio e Paolo, Mattia, una figura che mi avrebbe fatto molto piacere approfondire. Con una scrittura diretta, essenziale e pulita il lettore immagina ogni dettaglio, ogni minima emozione trasuda ad ogni riga regalandoci momenti di pura lettura.
Un romanzo super consigliato e ora mi tocca aspettare con ansia il seguito che mi auguro venga pubblicato al più presto!


10 commenti:

  1. Ciao Rosa, mi piacciono molto le saghe familiari, ma prima di iniziarne una vorrei continuare quella dei Cazalet :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io devo ancora terminare i Cazalet e sicuramente lo farò perché sono meravigliosi ma anche questa merita.
      Adoro le saghe familiari e non mi stancherò mai di leggerle.
      Baci Rosa

      Elimina
  2. Sono contenta che abbia soddisfatto le tue aspettative!! Incuriosisce molto anche me. Presto lo leggerò anch'io ☺️

    RispondiElimina
  3. ne sento parlare solo bene di questo libro, la curiosità ora c'è

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che posso piacerti se ami le storie di famiglia potrebbe assecondare i tuoi gusti letterari.

      Elimina
  4. Lo leggerò sicuramente! Mi ispira parecchio e dopo averti letta ancora di più :) Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conoscendoti sono sicura che ti piacerà e io non troppo curiosa di leggerti! Baci

      Elimina
  5. good post 😊 would you like to follow each other? if the answer is yes, please follow me on my blog & i'll follow you back. https://camdandusler.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. Ciao amici, mi chiamo Levis Mendez Bounchy, vengo da Roma, sono qui per diffondere la buona notizia ai bisognosi. Ero depresso quando mia moglie mi ha lasciato per un altro uomo perché mi è stato chiesto di smettere di lavorare perché avevo il cancro e mi sono rotto. Ha portato via la mia unica figlia, quindi la mia unica opzione era quella di morire, ho provato a chiamarla ma mi ha ignorato, ho inviato i suoi messaggi di testo e all'improvviso ha risposto e mi ha detto di non chiamarla o mandare più messaggi così un giorno mi metto in contatto con un mio amico su Facebook e gli ho spiegato tutto e mi ha anche detto che aveva gli stessi problemi prima e mi ha fatto conoscere un incantatore chiamato Doctor osagiede, mi ha inviato la sua e-mail personale, l'ho contattato tramite doctorosagiede75@gmail.com e lui mi ha risposto rapidamente gli ho spiegato i miei problemi e mi ha detto di non preoccuparmi di averlo fatto per così tante persone che sono un uomo che non ha mai creduto nell'incantesimo ma ho deciso di provarlo mi ha assicurato 24 ore per lanciare il incantesimo e cura anche me del cancro e procurami un lavoro migliore e improvvisamente mi ha inviato i farmaci per la mia malattia l'ho preso per soli 2 giorni ed ero libero non ho mai creduto ai miei occhi il giorno dopo, qualcuno ha bussato alla mia porta e io non si aspettava nessuno quel giorno all'improvviso era mia moglie lei bu prima in lacrime e non potevo sopportarlo, mi ha supplicato e mi ha chiesto perdono immediatamente ho ricevuto una telefonata dalla mia compagnia dove ho lavorato per anni sono stato promosso come direttore della società paragon negli Stati Uniti per favore aiutatemi grazie al dottor osagiede per ripristinando tutto ciò che ho perso prima, per favore, consiglierò chiunque abbia bisogno di aiuto per contattare il dottor osagiede tramite la sua e-mail personale a doctorosagiede75@gmail.com o whatsapp al numero +2349014523836 grazie a Dio benedica coloro che impiegano del tempo a leggere questa testimonianza buona fortuna

    RispondiElimina