lunedì 3 ottobre 2016

Incanto materano - Matera, la città dei Sassi

Buon inizio settimana cari lettori,

oggi voglio condividere con voi le mie impressioni su Matera. Ho trascorso un weekend  nella città dei Sassi, ho fatto lunghe passeggiate e degustato piatti tipici lucani. Il rientro a casa è stato nostalgico, un pezzettino del mio cuore è rimasto lì, nel centro storico di una città che trasuda di storia, silenzi e atmosfere mistiche.


"I Sassi di Matera, unici nel loro genere, sono patrimonio mondiale dell' Unesco, e la città, proclamata Capitale Europea della Cultura 2019, è il regno dei contrasti, un disarmante inno alla bellezza, groviglio inimitabile di case-grotta, sfarzosi palazzi barocchi, stupende chiese rupestri. Intorno i paesaggi biblici della Murgia e borghi ricchi di storia."


La nostra avventura materana parte dal Sasso Barisano, dove alloggiamo, e precisamente da Via Fiorentini. Procedendo lungo la strada la nostra attenzione viene completamente catturata da una casa-grotta, una riproduzione realistica della quotidianità all' interno dei Sassi. Una voce guida ci spiega la vita, le attività e le tradizioni tipiche di una famiglia dell' epoca.










Procedendo la nostra passeggiata, visitiamo una tipica chiesa rupestre, la chiesa Madonna Delle Virtù, la chiesa di S. Nicola dei Greci e una tipica casa-grotta dove la presenza di cisterne per la raccolta delle acque piovane ci ha fatto immaginare come doveva essere stata dura la vita nei Sassi.

Il complesso rupestre di San Nicola dei Greci e Madonna delle Virtù ha ospitato per molti secoli comunità monastiche benedettine, chiaramente influenzate prima dalla cultura bizantina poi da quella latina. Non ho potuto fare foto, ma vi posto un video trovato su You Tube! 




E dopo tanta storia ci concediamo una lunga camminata immersi nella natura, dove lo scrosciare del fiume Gravina, il soffio del vento tra i capelli e il sole che accarezza la pelle ci hanno accompagnato in questa breve ma intensa escursione naturalistica. Dopo una lunga e ripida discesa, a tratti anche un po' pericolosa, abbiamo attraversato un ponticello e ammirato i Sassi col naso all' insù. Un breve ristoro e pronti per la risalita...








Il nostro tour continua, procediamo verso il Sasso Caveoso dove ci fermiamo in un ristorantino tipico e pregustiamo piatti tipici lucani accompagnati da un buon bicchiere di vino rosso, una breve pausa prima di riprendere il nostro cammino e fare tappa al maestoso Duomo, costruito fra il 1230 e il 1270, autentico capolavoro di architettura romantica sulla cui facciata domina lo splendido rosone a sedici raggi.


Risultati immagini per duomo matera


Mentre passeggio nella città dei Sassi il mio pensiero è volato alle protagoniste femminili di un romanzo letto giusto un anno fa, "Verrà il vento e ti parlerà di me" di Francesca Barra. Grazie a Teresa e Caterina, rispettivamente nonna e nipote, mi sono innamorata della Basilicata, dei Sassi, del suo meraviglioso mare e la sua squisita cucina. Visitare i luoghi dove è cresciuta nonna Teresa è stato come rivivere le emozioni che ho provato durante la lettura, le anime delle protagoniste mi hanno accompagnato in questo viaggio, indimenticabile e imperdibile. 


Se vi ho incuriosito e non avete letto ancora il romanzo vi lascio la mia recensione  qui



Risultati immagini per verrà il vento e ti parlerà di me libro immagine


 "Verrà il vento e ti parlerà di me" è un romanzo che consiglio a chi ha voglia di riscoprire nelle tradizioni e nella cultura una parte del nostro paese poco conosciuta ma non per questo meno affascinante e ricca di bellezze. Scoprirete una Basilicata unica, raccontata attraverso le parole di una che a Policoro c' è proprio nata, Francesca Barra.



Il collegamento era d' obbligo, quando parlo della Basilicata la prima cosa che mi viene in mente è questo romanzo! Ovviamente il mio tour non è finito qui, tante sono stati i luoghi dove il mio sguardo è rimasto incantato, perché si rimane  sbalorditi di fronte al groviglio di gradinate e vicoletti, chiese e campanili, archi, ballatoi, terrazze, case ammassate le une sulle altre e aggrappate a profondi anfratti, sfarzosi palazzi signorili e grotte che le donano un fascino arcano dalle mille sfumature. Matera è un meraviglioso intreccio denso di contrasti. Una città dura, soprattutto se si pensa alle condizioni in cui i contadini hanno vissuto per secoli nelle case-grotta di cui brulicano i Sassi, ma allo stesso tempo tripudio assoluto di bellezza, arte, architettura dove l' arcaico di mescola al moderno, e l' essenziale allo sfarzo architettonico.




Spero che questo piccolo tour vi sia piaciuto, e se non avete ancora visitato Matera vi consiglio vivamente di farlo, sarà un viaggio che porterete per sempre nei vostri cuori, un pezzettino del meraviglioso Sud che non è fatto solo di notizie brutte o di luoghi dimenticati, ma di posti la cui bellezza è piena di contrasti! Buon viaggio lettori!!! 



 

12 commenti:

  1. Ciao! Che meraviglia Matera *_* Io sono pugliese e da me dista circa due ore, ma non ci sono mai andata anche se ho sempre avuto il desiderio di visitarla.. Adesso sono ancora più convinta che devo assolutamente rimediare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da me dista tre ore e solo ora mi sono decisa di andare! Merita, una città che lascia il segno!

      Elimina
  2. Io non ci sono mai stata ma da come ne hai parlato deve essere un posto bellissimo :) Mi è piaciuta molto l'idea di associare il viaggio ad un libro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà l' idea di associare il libro a questo post è nata per caso, ma quando lessi Verrà il vento e ti parlerà di me, la voglia di visitare Matera mi assalì e sono stra contenta di esserci stata! Ne vale la pena...poi mi fai sapere! Un bacio

      Elimina
  3. Quanto mi piace la tua casetta vestita di nuovo!!!!
    Che bel mini tour, la Basilicata mi manca devo assolutamente andarci con il mio camper :-)
    Ho annotato il consiglio libresco, lo voglio leggere mi hai incuriosita! Bacio amica a presto per chiacchiere al telefono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cuore ma quando ci sentiamo!!! Devo raccontarti tante cose!!!

      Elimina
  4. Ciao Rosa, per prima cosa complimenti per la nuova grafica, è molto bella! Mi piacciono molti i racconti di viaggio: non ho mai visitato la Basilicata ma dal tuo racconto sembra molto bella, come ogni parte d'Italia, del resto! Anche il romanzo mi incuriosisce, se non ricordo male avevo letto la tua recensione, ma vado a rivederla, buona giornata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuta la nuova grafica, quella precedente non la sentivo più mia, ho sentito il bisogno di cambiarla! Verrà il vento e ti parlerà di me è una bella storia se ti riesce ti consiglio di leggerla! Un bacio

      Elimina
  5. Ciao! Complimenti per la recensione... dev'essere stata una splendida gita! Quanto mi piacerebbe vedere quella zona...tutti me ne parlano bene!
    Non ho mai sentito parlare di questo romanzo, ma mi piacciono sempre le storie in cui si portano alla luce realtà locali e poco conosciute, quindi sicuramente anche questo potrebbe affascinarmi.

    è la prima volta che passo dal tuo blog e ti seguo molto volentieri :-)
    Se ti va, passa pure a dare un'occhiata al mio!
    lanostrapassionenonmuore.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaoooo! Benvenuta sul mio blog, passo subito da te!

      Elimina
  6. che cosa carina quando visitando un posto viene in mente un determinato libro, sono contenta che non capita solo a me. Matera non l'ho ancora visitata ma conto di rimediare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto bella Matera e anche il libro che ho citato...profuma di Sud! Un abbraccio

      Elimina