lunedì 9 ottobre 2017

Recensione - "Teorema del primo bacio" di Marco Braico

Buon inizio di settimana lettori,

oggi vi parlo di un libro che per me è stato una vera scoperta. Un romanzo, mi viene di definirlo di formazione, interessante nei contenuti e scorrevole nella prosa. Non vi anticipo altro, buona lettura!



Risultati immagini per teorema del primo bacio libro immagine

TEOREMA DEL PRIMO BACIO


MARCO BRAICO


Editore: Edizioni Piemme
Pagine: 261
Prezzo: 16,50 euro
Data di pubblicazione: settembre 2017
Sinossi: qui

Questo romanzo è stato una vera e propria rivelazione, probabilmente non lo avrei mai preso in considerazione se non mi fosse stato proposto dalla CE. "Teorema del primo bacio" è un titolo fuorviante perché al primo impatto, prima di leggere la trama, ho pensato che fosse una storia banale e adolescenziale. Invece, con mia grande sorpresa è molto di più, un elogio alla vita e alla speranza, insegna a non arrendersi mai e credere nelle proprie capacità. 

"L'inizio è sempre una promessa. Gli inizi nella vita di ciascuno di noi sono almeno due, la fine è sempre e solo una, le altre sono soltanto simulazioni della fine"

L'autore, Marco Braico nella vita reale è un insegnante di Matematica e Fisica e in Teorema del primo bacio mette nero su bianco tutta la sua esperienza di professore e tutta la sua dedizione verso dei ragazzi che a quell'età si trovano travolti dalle emozioni ma anche schiacciati da tante difficoltà. Il protagonista del romanzo è appunto un professore, Alberto Solei, insegnate della III B di un liceo. Tutto ha inizio durante un viaggio di istruzione organizzato dalla scuola a Madrid. Il professore è convinto che per poter svolgere al meglio il proprio lavoro deve cercare di sormontare quelle barriere invisibili che gli adolescenti tentano di innalzare tra loro e il mondo esterno. Solo un bravo e attento insegnante è in grado di leggere negli occhi dei propri alunni e percepirne un disagio. Questo è ciò che accade ad Andrea, alunno di sedici anni, di bell'aspetto, introverso e con un segreto da custodire per vergogna e per timore di essere giudicato male. E il compito del prof. qual è? Aiutare quel ragazzo senza farsi accorgere di nulla, indagare sulla famiglia e scoprire il movente di tanta sofferenza. Alberto si farà aiutare nella sua missione da un caro amico di vecchia data che grazie al suo carisma e alla spontaneità contagiosa del tipico napoletano avrà un ruolo determinante nella risoluzione del "caso". 

"Il dolore deve essere vissuto a fondo per poterlo sconfiggere, è necessario contattare senza sconti le punte più acuminate per trovare la forza di reagire"

"Teorema del primo bacio" è un romanzo che all'apparenza inganna ma che invece nelle sue pagine ho trovato tanta vita. La spensieratezza dei ragazzi e la devozione di un insegnante creano un connubio perfetto che nella realtà così "dovrebbe" essere. La scuola è un'istituzione troppo importante e talvolta è grazie ad essa che molti disagi e difficoltà emergono creando un ponte invisibile ma ben solito con le famiglie. Affidiamo i nostri figli agli insegnanti, ci fidiamo di loro e confidiamo nel loro importantissimo compito e quando un insegnate diviene anche amico degli alunni nonché confidente possiamo essere certi di stare in mani sicure. Un buon insegnante sgombra dalle insicurezze la strada del futuro dei propri alunni cercando di renderla quanto più sicura possibile, cerca di erigere forti e intaccabili barriere contro le problematicità che la vita, come un fulmine a ciel sereno, inevitabilmente presenta lungo il loro cammino. 
Questo è ciò che leggendo questo romanzo ho percepito e penso che l'autore in questa storia ci abbia messo tanta saggezza, maturità e competenza con l'intento di trasmettere un bel messaggio al lettore e a me questo messaggio è arrivato.
Una storia, che può essere la storia di chiunque, raccontata con uno stile fresco, diretto e fluido, perfetta per lettori di ogni età.
Teorema del primo bacio racchiude un mondo, quello degli adolescenti, a prima vista allegro e spensierato ma ricco di insidie. Alberto e Andrea si raccontano, si denudano delle proprie insicurezze e il lettore voltata l'ultima pagina non può che essere soddisfatto di aver conosciuto due protagonisti della porta accanto.

15 commenti:

  1. Ciao Rosa, interessante questo romanzo, non lo conoscevo! Qualche anno fa ho fatto l'insegnante di lettere per uno stage quindi è una lettura che potrebbe interessarmi ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariel! Come ho detto nella recensione questo romanzo mi ha colpito per il ruolo dell'insegnante che per me è fondamentale. Parlo da mamma di due bimbi ancora piccoli ma non ti nascondo che temo l'adolescenza e avere ottimi stimoli e una buona guida è importante. Viva gli insegnanti e il loro delicato lavoro.

      Elimina
    2. Ciao Rosa, ritorno per dirti che ti ho nominata qui https://langolodiariel.blogspot.it/2017/10/blogger-recognition-award.html
      Buon pomeriggio :-)

      Elimina
  2. Molto interessante, grazie!. Anche io mi sarei fatta fuorviare dal titolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il titolo porta fuori strada, invece una possibilità gliela darei!

      Elimina
  3. Ho letto diversi libri che raccontavano il mondo dell'adolescenza ma non sempre sono state positive esperienze per me. Proverò con questo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania ben ritrovata sul mio blog! In realtà neanche io amo i libri che parlano di adolescenti o che comunque il protagonista sia così giovane, ma in questo romanzo ho riscontrato una scrittura matura per nulla banale di conseguenza la storia mi ha appassionato. Secondo me l'autore con la sua opera ha voluto trasmettere un messaggio, poi lui è un insegnante quindi si è calato perfettamente nei panni del protagonista.

      Elimina
  4. Ciao!
    Ti ho nominata per il Blogger Recognition Award! Se ti va, ti aspetto qui: http://alparadisodeilibri.blogspot.it/2017/10/blogger-recognition-award-2017.html.
    Un abbraccio! ;)

    RispondiElimina
  5. Ciao, son passata di qui
    ti aspetto da me Se fosse per sempre
    Un bacio, ale

    RispondiElimina
  6. Buongiorno; volevo avvisare che c'è una sorpresa per il tuo blog! Se vuoi aderire ben venga, altrimenti fa lo stesso

    http://ioamoilibrieleserietv.blogspot.com/2017/10/blogger-recognition-award.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieee! passo subito a vedere di che si tratta!

      Elimina
  7. Ciao! Sono passata a ricambiare e mi sono aggiunta ai tuoi lettori fissi! Complimenti per il blog, è davvero molto curato!

    Non ho ancora letto questo libro, ma mi incuriosisce molto!

    A presto,
    Veronica

    RispondiElimina