martedì 19 settembre 2017

Recensione - "La lettera segreta" di Chloè Duval

Buongiorno cari lettori,

ben ritrovati per una nuova recensione! Il libro di cui vi parlo oggi mi è stato gentilmente omaggiato dalla Garzanti che ringrazio per la copia digitale. Un romanzo scelto a scatola chiusa folgorata dalla bellissima cover, ma sarà stata bella anche la storia? Mettetevi comodi e scopritelo da soli...buona lettura!


Risultati immagini per la lettera segreta garzanti libro immagine

LA LETTERA SEGRETA


CHLOE DUVAL


Casa Editrice: Garzanti
Pagine: 224
Prezzo: 16,90 euro
Sinossi: qui


Il motivo per il quale ho scelto di leggere questo romanzo è interamente attribuito al titolo, La lettera segreta di Chloé Duval, mi ha intrigato da subito, complice appunto una "lettera" e il suo "segreto". Amo le storie che oscillano tra un passato da rispolverare e un presente da rivivere, segreti da scoprire e verità da affrontare.

"Un amore che trascende il tempo e gli ostacoli, che sopravvive persino quando ormai è svanita ogni speranza"

Flaviè è un'insegnate di storia e geografia, scrive romanzi rosa come passatempo ed inoltre partecipa attivamente agli incontri del martedì sera con le sue inseparabili amiche della maglia, chiamate da lei " le sferruzzatrici". Ed è appunto al rientro di uno di questi simpatici e spensierati incontri che trova nella cassetta della posta una "lettera". Spinta dal forte desiderio di scoprirne il contenuto la apre e stupita si accorge che è datata 1971, ovvero risale a ben quarantatré anni prima!!! Flaviè ne rimane incantata, si trova dinnanzi ad una vera e propria dichiarazione d'amore. L' amore puro e sincero di un misterioso mittente. Come mai questa lettera è stata recapitata con tanto ritardo? E chi è la reale destinataria di tanto amore?
Flaviè decide di restituire la lettera ad Amélie e con il sostegno delle amiche sferruzzatrici inizia la sua ricerca sulle tracce di Erwan e Amélie. E da un amore mai dimenticato a un nuovo amore tutto da vivere l'autrice ci racconta la nascita di due storie parallelamente.

Lo stile adottato dall'autrice è molto scorrevole e a tratti anche abbastanza mieloso. La fluidità della narrazione consente di leggerlo in un lasso di tempo molto breve, grazie anche agli innumerevoli dialoghi che snelliscono i capitoli. I personaggi sono ben definiti nei loro ruoli ed inoltre anche l'ambientazione fa la sua parte. Ci troviamo nel nord della Francia, in Bretagna una terra pervasa dal profumo della lavanda e da tanto romanticismo. Ecco, ed è appunto il troppo romanticismo che a mio avviso, ha guastato una trama che aveva tutte le potenzialità per un diverso sviluppo. Si resta affascinati dal contenuto della lettera e curiosi di conoscere cosa riserva il destino ad Erwan e Amélie, ma ho trovato troppo stucchevole la storia d'amore di Flavié. 

Consiglio "La lettera segreta" a chi ha voglia di sognare ad occhi aperti, farsi carezzare da tenere parole e rincorrere un passato che trova nel presente un lieto fine, proprio come nelle fiabe.

6 commenti:

  1. Ciao Rosa, come ben sai il romanzo mi ispira molto: il fatto che tu definisca lo stile un po' mieloso non mi esalta, però penso che proverò a dargli una possibilità :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariel curiosa di conoscere la tua opinione! E' sempre bello scambiarsi pareri anche se diversi. Baci.

      Elimina
  2. Non nascondo che io amo i romanzi mielosi, e a questo ppotrei dargli una possibilità ☺☺

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora questo è perfetto per te! Leggilo che la storia non è male, se ti piace il genere puoi dargli una possibilità!

      Elimina
  3. Lo sto leggendo, molto molto mieloso si ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi anche troppoooo! Mi aspettavo un romanzo con maggiore struttura e invece...tanto amoreeee!

      Elimina